Trading Online Truffe: Ecco Come Stanno Realmente le Cose

da

Vi è mai capitato di essere bombardati dalle pubblicità di trading online su internet? Ci riferiamo alle pubblicità che promettono vertiginosi rendimenti assicurati (anche del 50, 100, 200%) privi di rischio e richiedenti un basso investimento iniziale. Ancora, se nel vostro feed di ricerca Google sono presenti parole come “investire” e “finanza”, avrete notato sicuramente video di presunti geni del trading che parlano di come realizzare facili profitti.

Su internet non è difficile imbattersi in situazioni simili. Ma chi sono questi “broker” che garantiscono di rendervi ricchi? Sono delle figure serie ed accreditate o dei truffatori senza titolo alcuno?

Cerchiamo pertanto di rispondere a:

  • Il trading online è una truffa o una realtà profittevole?
  • Quali sono le vere truffe nel trading online?
  • Come fare trading online in maniera sicura?

LA PUBBLICITÀ ED IL TRADING ONLINE

Pensateci bene e riflettete per un attimo. È possibile che con pochi “click” e qualche euro sia plausibile diventare finanziariamente indipendenti? Sarebbe un sogno poter stravolgere la propria situazione con così poco, o no?

Come spieghiamo in diversi nostri articoli, rischio e rendimento sono facce della stessa medaglia. È semplice: vuoi guadagnare tanto in termini percentuali? In linea generale devi rischiare molto, soprattutto se il capitale disponibile è basso. Inoltre, come abbiamo sempre detto: nessuno regala niente! Nel mondo della finanza tale regola è valida più che mai.

pubblicità trading online

È complicato battere il mercato. In altre parole, con investimenti standard ed una somma impiegata contenuta è difficile realizzare una performance superiore a quella ottenuta dal mercato. Immaginate adesso se sia possibile senza rischio alcuno avere un rendimento garantito del 200%. Certe affermazioni non dovrebbero esistere nel vocabolario della Borsa.

Non vogliamo rovinare i sogni di nessuno, ma la nostra mission è di instillare consapevolezza: l’El Dorado non esiste! Tuttavia, sebbene non sia banale realizzare profitti alti, non è impossibile.

Questi “broker” inaffidabili hanno contaminato la reputazione del trading sul web. In un contesto simile, è normale le persone siano scettiche nei confronti degli investimenti online.

Iniziamo dunque a fare chiarezza: dietro una pubblicità che promette l’irrealizzabile c’è quasi sicuramente una truffa.

Nonostante ciò, il trading online di per sé non è una truffa, ma un’opportunità, e di seguito vi spiegheremo come sfruttare al meglio tutte le possibilità di tale rivoluzione tecnologica e finanziaria, in quanto esistono modi semplici e trasparenti di farlo senza incorrere in frodi.

TRADING ONLINE: TRUFFA O REALTÀ?

La sostanza del trading svolto usufruendo dei servizi di un broker online non è diversa da quella dell’investire tramite una banca.

» Leggete le nostre opinioni sul trading online «

Una volta versato un deposito iniziale (solitamente esiste una soglia minima), si sceglie quanto e dove investire (in quali asset). Si può decidere di acquistare e/o vendere uno strumento, dietro pagamento di alcune commissioni che variano da caso a caso, ed è possibile monitorare l’andamento del portafoglio in completa trasparenza. Infine, quando lo si vuole, si chiude la posizione aperta.

trading online truffe banca

Fare trading online ed investire con una banca sono attività molto simili.

Il funzionamento in senso stretto è il medesimo, mentre ciò che differisce è la forma:

  • Spesso le banche impongono delle limitazioni sul trading. In altre parole, riducono la gamma di asset scambiabili al fine di contenere l’esposizione al rischio dei portafogli della clientela
  • Con gli investimenti online avete il pieno controllo dei trade: potrete selezionare in autonomia gli asset da acquistare/vendere. In banca, invece, è possibile operare con un consulente così da assistervi in fase decisionale. Cionondimeno, può capitare che il consulente proponga delle operazioni che risultano più convenienti per lui/lei che per voi (non vogliamo generalizzare, vi sono figure professionali serie e ben formate che lavorano onestamente, ma il rischio di trovare consulenti incapaci e/o disonesti sussiste)
  • Gli scambi sono trasparenti e facilmente controllabili. Infatti, gli investimenti sulle piattaforme possono essere gestiti in modo semplice da app o sito web, dove potete monitorare l’andamento del tuo portafoglio in ogni istante
  • Forse il punto più importante è dato dalla voce costi. Le commissioni previste dai circuiti bancari sono differenti da quelle richieste dai broker online. Difatti, anche i servizi offerti dalle società di trading hanno un costo: nessuno lavorerebbe gratis. I broker online guadagnano principalmente sugli spread (bid-ask) e sulle commissioni overnight, ma non fanno pagare ai propri clienti la compravendita degli asset, rappresentando dunque un’occasione unica per alcune tipologie di trader

» Scoprite quali sono le migliori piattaforme di trading «

  • Uno dei maggiori vantaggi è il conto demo. Le piattaforme online forniscono un certo ammontare di moneta virtuale (ossia soldi finti) con cui fare pratica in Borsa senza rischiare di perdere il denaro investito. Essendo una simulazione, gli errori, le perdite ed i guadagni non avranno effetti reali! Solo se lo desiderate, poi, potrete passare alla versione vera e propria

Nonostante i punti di forza elencati, la cattiva nomea del trading online è comprensibile. Se non si presta attenzione, infatti, si rischia di incorrere in gravi truffe.

TRADING ONLINE TRUFFE: LA VERITÀ

Il problema del trading online è da ricercare nell’esistenza di broker poco onesti, il cui unico intento è quello di frodare l’utenza. Come distinguere una truffa da un broker serio ed affidabile? Quali sono i segnali d’allerta?
In primis, occorre controllare se il broker detenga o meno la licenza ottenuta da enti di vigilanza come Consob, CySEC, Mifid o FCA britannica. Questo è verificabile direttamente sul sito del broker in esame, dove, in caso ne sia provvisto, sarà sicuramente riportato l’attestato.

Tendenzialmente, i broker truffaldini, al fine di inseguire il loro scopo, utilizzano le solite strategie:

  • Sono insistenti
  • Promettono profitti e bonus
  • Assicurano un rendimento garantito
  • Usano nomi fasulli
  • Fanno guadagnare velocemente creando una sorta di illusione, in un primo periodo
  • Successivamente, causano delle perdite per chiedere versamenti addizionali

Così facendo viene a generarsi un circolo vizioso che brucia in poco tempo i risparmi degli investitori.
A tal proposito, trascriviamo parola per parola un’e-mail che ci è stata inviata da Riccardo, un trader deluso e, purtroppo, truffato:

“Sono un trader novello. Mi sono avvicinato a questa realtà solo da pochi mesi ed ho iniziato ad operare su 2/3 piattaforme per capirne le differenze e poter prendere spunto dai vari consulenti.

Tutto molto interessante, finché non mi imbatto in *BrokerTruffa* (chiediamo scusa, ma abbiamo dovuto censurare il vero nome del broker per questioni legali).

Molto insistenti da subito, mi convincono a depositare solo 250 euro promettendomi bonus e grandi guadagni. Le cose giravano bene, pertanto con leggerezza ho aperto il conto.

Tale Italo Ca*** inizia a insegnarmi qualcosina e con le posizioni aperte inizio a generare profitto.

La cosa diventa interessante e, insistendo per un nuovo deposito, verso 1.500 euro che col bonus arrivano a 3.000.

Subito dopo decido di iniziare ad indagare ed ecco che mi viene un coccolone quando verifico che la licenza è stata revocata sia da CySEC che da Consob e che sul web si parlava di broker truffa, ovvero non restituiscono i soldi.

Tempestivamente chiedo alla mia banca di richiamare il bonifico, continuando a sentire il consulente *BrokerTruffa* facendo finta di nulla.

L’operatività continua nella giusta direzione e quando avevo un saldo di circa 6.500 euro, tale “Italo” mi chiama dicendomi di aprire delle posizioni più corpose, ma questa volta dettate direttamente da lui. Ovviamente non ho dato grande peso alla cosa e le apro senza battere ciglio. Il giorno dopo ero in notevole perdita e Italo mi “suggerisce” di depositare ulteriormente, altrimenti si sarebbe bruciato il conto. Avendo scoperto la magagna, non cedo alla sua tentazione. Ancora il giorno dopo mi contatta un’altra operatrice, sollecitando insistentemente il deposito ed al mio categorico NO, mi fa aprire posizioni contrarie, secondo lei per recuperare la perdita. Assecondo le sue richieste, soprattutto perché sapevo che non avrei avuto alternative.

Il giorno dopo il conto era a zero.

La loro tecnica truffaldina dunque è la seguente: far depositare, iniziare a guadagnare, insistere per depositare e se fai resistenza ti portano il conto in perdita per metterti spalle al muro e farti pressione per un ulteriore deposito.

Inizialmente mi hanno chiesto di depositare anche 50.000 in una sorta di fondo da loro gestito.

Sono dei veri criminali, la mia perdita è stata di 1.500 euro e mi auguro che non la passino liscia.

DIFFIDATE DA QUESTI FARABUTTI e DIFFONDETE per la tutela della categoria e dei trader novelli come me…”

Per una maggiore consapevolezza della situazione, notate che i bonus in Europa sono illegali. Dunque, se dopo un versamento ve ne viene proposto uno saprete già che si tratta di una truffa.
Nel valutare un broker online, informarsi sul possesso di una licenza valida in Europa (come Amf, FCA, Consob e CySEC) è uno step essenziale per distinguere le società serie dalle inaffidabili.

TRADING ONLINE: COME EVITARE LE TRUFFE

La scelta del broker è una variabile cruciale per evitare le brutte esperienze.

Su internet lavorano molte società serie ed affidabili. Tra queste, consigliamo in particolar modo Plus500 ed eToro.

Plus500 è una delle piattaforme di trading maggiormente note ed utilizzate al mondo. Opera legalmente essendo dotato delle autorizzazioni richieste dal mercato europeo, in quanto possessore della licenza CySEC. Oltre ad essere una compagnia quotata sul London Stock Exchange, Plus500 offre la più vasta gamma di prodotti finanziari di brokeraggio.

piattaforma plus500

» Per informazioni dettagliate, leggete le nostre opinioni su Plus500 «

Il broker mette a disposizione CFD scritti su più di 2.000 asset e grafici interattivi per un’efficace implementazione dell’analisi tecnica.

I principali vantaggi della piattaforma, tuttavia, sono la sicurezza e l’affidabilità, caratteristiche garantite dalla:

  • Regolamentazione: è un punto di forza di Plus500. Sul sito esistono sezioni dedicate a tutta la regolamentazione a cui la società si attiene. Questo è un fattore imprescindibile nella valutazione di un broker
  • Quotazione in Borsa: la piattaforma Plus500 è offerta da Plus500CY Ltd, che è l’emittente e venditore dei prodotti finanziari descritti e disponibili per la compravendita. La società è quotata in Borsa al London Stock Exchange. Ogni compagnia scambiata sui mercati è obbligata a fornire una documentazione inerente alle attività svolte e alla propria situazione finanziaria. In pratica, Plus500 deve pubblicare importanti informazioni in modo chiaro e trasparente (secondo regolamentazione MIFID) al fine di tutelare l’utenza e gli investitori
  • Privacy: sul sito internet è possibile trovare tutte le norme contenenti le obbligazioni legali e i doveri della società che tutelano la privacy del cliente. Inoltre, sono riportati i diritti dello stesso e le disposizioni inerenti al trattamento dei dati personali
  • Riprova sociale: con Plus500 andate sul sicuro. Milioni di persone nel mondo usano la piattaforma. Basti pensare che è sponsor di club calcistici come Atletico Madrid ed Atalanta. Inoltre, anche i trader esperti operano con il broker
  • Esperienza personale: noi di BrokerAffidabili facciamo trading usufruendo dei servizi di Plus500 e reputiamo sia tra le migliori piattaforme esistenti

Questi sono i principali indicatori di serietà di un broker. Vi suggeriamo pertanto di prestare attenzione e diffidare completamente da società poco trasparenti ed eccessivamente desiderose di farvi investire.

Ad esempio, sia con Plus500 che con eToro non sarete importunati da dubbie telefonate che sanno tanto di truffa.

Il 76,4% dei conti al dettaglio perde denaro.

TRADING ONLINE: COME INIZIARE IN SICUREZZA

Con Plus500 è possibile approcciarsi al mondo del trading in totale sicurezza. Il sito offre l’opportunità di provare la piattaforma con l’account demo, tramite il quale potrete comprare e vendere prodotti finanziari negoziati sul circuito del broker in condizioni di mercato reali. L’unica differenza è che non impiegherete denaro vero, ma soldi virtuali.

» Seguite la nostra guida al conto demo di Plus500 per essere sicuri di non sbagliare nulla! «

La versione demo non ha limiti di tempo: la potete usare per apprendere il funzionamento della piattaforma e fare pratica con il trading fino a quando lo vorrete. Questo vi permetterà di conoscere il mercato e di testare le vostre strategie di investimento.

L’apertura del conto demo è semplice ed immediata. Durante il processo di registrazione digitate “Modalità Demo” nella finestra “Seleziona Modalità Conto”. Riceverete così 40.000€ virtuali con i quali iniziare a fare trading.

Il vantaggio della demo consiste nel fatto che le operazioni saranno soltanto simulazioni (sia i guadagni che le perdite non sono reali) e, perciò, gli errori non costeranno nulla, anzi, consentiranno di imparare alcune lezioni importanti sulla finanza. Pertanto, non avete paura di sbagliare!

Inoltre, qualora il saldo del conto dovesse scendere sotto i 200€, l’importo iniziale sarà automaticamente reintegrato dal broker.

Il 76,4% dei conti al dettaglio perde denaro.

TRADING ONLINE TRUFFE: CONCLUSIONI

Avete appreso che su internet esistono sia broker truffaldini sia attendibili e che il trading online può essere una realtà sicura e profittevole.

Abbiano elencato quali sono i segnali che possano destare i sospetti di una truffa e le caratteristiche delle società come Plus500, che risultano affidabili e serie.

Volete cominciare a scambiare prodotti finanziari ed entrare nel mondo degli investimenti?

Cliccate sul pulsante sottostante per iniziare subito con un conto demo.

Il 76,4% dei conti al dettaglio perde denaro.

NOTE SULL’AUTORE

FRANCESCO CAMPIGLI

Laureato in Finance and Risk Management presso l’Università degli Studi di Firenze-110 cum laude

Tesi in ” A generalized hybrid Heston model for stochastic interest rates and its implications for monetary policy”

Tutor of Financial Mathematics presso Università degli Studi di Firenze

Phd candidate, Computational Methods and Mathematical Models for Finance presso “Scuola Normale Superiore

14 + 11 =

DISCLAIMER: il trading comporta rischi: puoi perdere il capitale investito. Dovresti iniziare a fare trading solo se sei consapevole dei rischi. Brokeraffidabili.it non fornisce consigli finanziari: ti aiutiamo solo a trovare il broker più adatto alle tue esigenze. I nostri articoli sono da intendersi solamente a scopo informativo, per cui, tutti i collaboratori di Brokeraffidabili.it non si assumono alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali.

plus500 logo

Ti interessa imparare a fare trading aprendo un account demo gratuito con PLUS500?

Ti basta cliccare qui ↓