CFD: COSA SONO E 10 CONSIGLI DI TRADING

da

CFD è l’abbreviazione di contratti per differenza.

I CFD sono strumenti finanziari il cui valore dipende dal relativo asset.

Ti facciamo un esempio: i CFD sulle azioni della Apple dipendono dal valore del titolo azionario Apple (se il valore di Apple sale del 5%, anche il CFD sale del 5%).

In questo esempio, il titolo azionario Apple è il così detto “asset sottostante” ed è ciò da cui deriva il CFD.

Con i CFD puoi speculare sul trend di vari asset puntando sull’aumento o la diminuzione del prezzo di un asset.

Tieni presente che investendo sui CFD non comprerai l’asset (quindi, nel nostro esempio, non possiederai le azioni Apple) ma solo i relativi contratti per differenza.

Ad esempio, diciamo che vuoi guadagnare dall’aumento dei prezzi delle azioni della Apple: utilizzando i CFD non comprerai le azioni Apple ma punterai direttamente sull’aumento del prezzo del titolo azionario.

Fai attenzione perchè i CFD sono come un coltello ben affilato: possono essere molto utili, ma rischi di tagliarti se non hai idea di come usarli.

In ogni caso, i CFD sono un modo semplice per utilizzare la leva finanziaria in molti mercati.

Ti spieghiamo meglio cosa sono i CFD illustrandoti i vantaggi e gli svantaggi.

COSA SONO I CFD: VANTAGGI DEL TRADING CFD

I vantaggi del trading CFD sono diversi:

  • Ti permettono di fare trading su moltissimi prodotti. Senza i CFD, i broker online non potrebbero fornire tutta la vasta gamma di asset che trovi al giorno d’oggi sulle diverse piattaforme.
  • Ti permettono di usare la leva finanziaria. L’utilizzo della leva finanziaria ti permette di avere guadagni significativi anche investendo una capitale ridotto. Ovviamente, comporta anche rischi maggiori quindi è importante che tu capisca bene come funziona prima di investire.
  • Ti permettono di vendere allo scoperto, cosa che invece sarebbe impossibile se tu avessi solo la possibilità di comprare l’asset.

COSA SONO I CFD: SVANTAGGI DEL TRADING CFD

  • Usare la leva finanziaria comporta dei rischi
  • Se ciò che desideri è possedere l’asset, allora i CFD non fanno al caso tuo

Quasi tutti i broker online offrono solo ed esclusivamente trading tramite CFD.

Fra quelli che consigliamo, l’unico broker che offre anche la possibilità di acquistare l’asset sottostante è eToro: se non hai intenzione di usare esclusivamente i CFD, ti suggeriamo fortemente di dare una occhiata alla recensione completa di eToro.

QUANTI SOLDI SONO NECESSARI PER INIZIARE AD USARE I CFD?

Alcuni broker che trattano i CFD ti permettono di aprire un conto con pochi euro.

Fra i broker che raccomandiamo noi, IQ Option ha il deposito minimo più basso di tutti con appena 10€. Puoi leggere la recensione su IQ Option per ulteriori dettagli.

I CFD SONO SICURI?

Come abbiamo già detto, il fattore di rischio nei CFD viene dalla leva finanziaria.

La leva finanziaria può moltiplicare i tuoi guadagni o le tue perdite, ad esempio: se il prezzo del petrolio sale del 5% e tu hai un CFD sul petrolio con una leva X10, guadagnerai o perderai il 50% a seconda che tu stia acquistando o vendendo.

Tieni presente che, male che vada, non puoi perdere più soldi di quelli che hai depositato sul suo conto

CFD TRADING: 10 CONSIGLI PRATICI

Ormai hai capito cosa sono i CFD, quindi possiamo passare alla parte pratica.

Ricorda sempre che non esiste nessuna ricetta segreta per il trading, quindi non ti aspettare che i nostri consigli ti rendano miliardario nel giro di due settimane. Chiunque ti prometta ciò è un truffatore e dovresti stargli lontano il più possibile.

1. Usa lo Stop-Loss: lo Stop-Loss è presente su tutte le piattaforme che consigliamo e ti permette di impostare il prezzo al quale la tua operazione di trading viene chiusa automaticamente così da limitare le perdite.

Ad esempio, potresti comprare una azione che vale 100€ ed impostare uno Stop-Loss a 95€: se il prezzo dell’azione scende a 95€, l’operazione viene chiusa automaticamente e hai limitato le tue perdite. Ti rimandiamo alla pagina di wikipedia per ulteriori dettagli a riguardo: Stop-Loss

2. Comincia con un conto demo: ti consigliamo di cominciare la tua carriera da trader di CFD con un conto demo, ossia una simulazione di trading gratuita che offre il broker. Nel menù in alto troverai informazioni sul conto demo di tutti i broker.

3. Specializzati: studia bene gli investimenti che vorresti fare. Inoltre non ti aspettare di poter diventare uno specialista di tutti gli asset o di tutti i mercati. Scegli quello che ti piace di più e specializzati.

4. Impara ad usare la leva adeguata: usare la leva massima disponibile non è sempre l’idea migliore. Impara a regolare la leva in base al rischio dell’investimento.

5. Adattati: alcuni broker non permettono di modificare la leva finanziaria. In questi casi puoi adattarti investendo il capitale più adeguato alla situazione. Ad esempio, diciamo che vuoi investire 1000€ in Apple, ma la leva del tuo broker è x5 e non può essere modificata. In questo caso devi adeguare il capitale investito: ti basta investire 200€ che, moltiplicati per 5 a causa della leva, per eguagliare un investimento di 1000€.

6. Fai le tue analisi: il tuo vicino, Mario, non fa altro che parlare di quanti soldi abbia fatto con il trading di bitcoin. Questo non vuol dire che riesca a ripetere la propria prestazione – e di certo non vuol dire che devi iniziare a fare trading con i Bitcoin dall’oggi al domani. Prima le cose importanti: leggi i report, guarda gli articoli sull’argomento, e fai la tua analisi, fondamentale, tecnica o entrambe.

7. Stabilisci una strategia di trading: assicurati di stabilire una strategia di trading per ogni operazione prima di aprirla. Per esempio, dovresti sapere quando chiuderla sia nel migliore che nel peggiore dei casi. Pensa ai potenziali scenari e a come può performare il tuo investimento. Cosa fai se il prezzo sale del 5%? E se scende del 5%? Preparati per ogni evenienza.

8. Non rincorrere i tuoi soldi: Assicurati di non iniziare a rincorrere i tuoi soldi se hai delle perdite e rimani fedele alla tua strategia iniziale. Gli errori peggiori si fanno quando ti fai prendere dal panico e inizi a rincorrere i tuoi soldi. Ad esempio se decidi di importare il tuo Stop Loss al 10% sotto il prezzo di acquisto, allora non deviare dal piano solo perché sei un grande fan della Apple e sei certo che farà bene.

9. Diversifica: grazie ai contratti per differenza (CFD) puoi accedere ad una grande varietà di mercati quindi è un’ottima opportunità per diversificare. E quindi dovresti proprio farlo. In questa maniera, se sbagli una operazione, non è la fine del mondo.

10. Scegli un broker affidabile: avere un buon broker può veramente fare la differenza nei tuoi risultati di trading. La cosa più importante sono le commissioni: assicurati che il broker non si prenda una bella fetta dei tuoi guadagni. L’altra cosa veramente importante è la sicurezza: stai attento alle truffe. Noi abbiamo provato moltissimi broker e recensito i migliori. Dai un’occhiata alla classifica dei broker e scegli quello più adatto a te.

NOTE SULL’AUTORE

GIANLUCA POLITO

Laureato in Finance and Risk Management presso l’Università degli Studi di Firenze -110 cum laude

Tesi in “CCP interoperability”

Corso in “Advanced Risk and Portfolio Management” (ARPM, New York City, NY, 2018)

Internship presso Zeliade Systems SAS (Parigi, Francia, 09/2018-12/2018)

Junior Consultant in “Gestione del rischio finanziario” presso Prometeia

9 + 9 =

DISCLAIMER: il trading comporta rischi: puoi perdere il capitale investito. Dovresti iniziare a fare trading solo se sei consapevole dei rischi. Brokeraffidabili.it non fornisce consigli finanziari: ti aiutiamo solo a trovare il broker più adatto alle tue esigenze. I nostri articoli sono da intendersi solamente a scopo informativo, per cui, tutti i collaboratori di Brokeraffidabili.it non si assumono alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali.